Naviga per argomento

Il nostro CMS: caratteristiche SEO

Pubblicazione: 2 marzo 2016
Argomento: CMS

Il CMS che ti "sbatte in prima pagina"

Il CMS progettato e sviluppato da E-Motion Web posiziona i siti in prima pagina sui motori di ricerca grazie al fatto che:

  • la tecnologia SEO del suo motore è tra le più avanzate al mondo e perfettamente aderente agli standard di Google
  • la gestione dei contenuti permette di organizzare in modo semplice, potente e completo i metatesti e i metadati SEO

Per raggiungere le prime posizioni naturalmente non vanno trascurate né la scrittura dei contenuti in chiave SEO né le attività di posizionamento esterne al sito, ma in questo articolo ci concentriamo sulla tecnologia e sulla gestione. Cominciamo dalla prima.

La tecnologia del nostro CMS per la SEO

1. Adattamento ai dispositivi mobili

L'adattabilità ai dispositivi mobili è un fattore di posizionamento sempre più importante: cercando su smartphone e tablet, Google privilegia i siti che si vedano bene anche su piccoli schermi. Ha senso: poiché Google "ci mette la faccia" per i risultati che suggerisce, deve garantire all'utente la migliore esperienza di navigazione possibile.

Le pagine del nostro CMS si trasformano automaticamente e raggiungono la miglior resa possibile su tutti i dispositivi. Per questo i nostri siti hanno maggiori possibilità di posizionarsi per ricerche in mobilità.

Approfondisci questo argomento, noto anche come "siti responsive" e "siti mobile", nel post il nostro CMS: caratteristiche per smartphone e tablet.

2. Markup semantico e dati strutturati

Google sta spingendo molto verso l'utilizzo del markup semantico per strutturare i testi e i dati nei siti. Infatti, grazie a questa tecnologia, i motori di ricerca capiscono prima e meglio di cosa stai parlando.

Ogni informazione gestita dal nostro CMS (prodotti, servizi, news, aziende, ... ) rispetta pienamente questo standard e quindi viene compresa immediatamente da Google. Per questo i nostri siti hanno maggiori possibilità di posizionarsi.

Verifica come Google vede questa pagina e poi fai la prova col tuo attuale sito o con quello dell'agenzia alla quale stai pensando di commissionare quello nuovo. Noti qualche differenza?

Approfondisci questo argomento, noto anche come "semantic web", "structured data" e "rich snippets", nel post dati strutturati Google: cosa sono e perché sono utili per la SEO.

3. Facebook Open Graph Protocol

Uno degli obiettivi di qualsiasi contenuto è suscitare così tanto interesse da spingere chi lo legge a condividerlo sul proprio profilo Facebook: questo effetto virale è un'ottima pubblicità gratuita e dà molta più visibilità ai tuoi contenuti di quanta ne avrebbero sul solo tuo sito. Facebook ha elaborato un proprio standard per fare in modo che questa condivisione avvenga nel modo più semplice e corretto possibile: L'open Graph Protocol.

Il nostro CMS genera automaticamente tutti i metadati standard per Facebook Open Graph Protocol e questo favorisce la condivisione dei tuoi contenuti.

4. Accelerated Mobile Pages

Google ha proposto uno standard per migliorare la fruizione delle pagine web quando si effettuano ricerche di news usando smartphone e tablet: questa tecnologia prende il nome di AMP (ovvero Accelerated Mobile Pages). Le pagine AMP compaiono tra i primi risultati e si caricano in un lampo sui telefoni.

Il nostro CMS genera automaticamente pagine AMP perfettamente aderenti agli standard di Google. Per questo i siti editoriali, informativi e i blog basati sul nostro CMS hanno maggiori possibilità di posizionarsi per ricerche effettuate in mobilità.

Verifica la versione AMP di questa pagina.

5. Indirizzi "parlanti"

Ti proponiamo due indirizzi reali di pagine web:

Quale dei due indirizzi leggi meglio?

  • il primo ti dice immediatamente che si riferisce al servizio di realizzazione siti web. Facile, vero?
  • il secondo invece è più criptico di una password (per la cronaca: la pagina parla di "innesti rapidi per l'automazione industriale". Lo avresti mai detto?)

Anche se le macchine sono molto più brave di noi nel decifrare codici astrusi come il secondo link, anche loro fanno fatica! Aiutare gli algoritmi di Google a comprendere il contenuto di una pagina già dal suo indirizzo ci ricompenserà in termini di posizionamento.

Il nostro CMS utilizza automaticamente il titolo della pagina come link: questo consente ai nostri siti di posizionarsi meglio rispetto a quelli che non usano indirizzi parlanti. Ad esempio questa pagina, il cui titolo è "Il nostro CMS: caratteristiche SEO", ha come indirizzo parlante questo collegamento: http://www.e-motionweb.it/it/blog/cms/il-nostro-cms-caratteristiche-seo.

Questo argomento è noto anche come "URL parlanti", "URL rewriting", "indirizzi SEO friendly".

6. Site map

I motori di ricerca devono scandagliare i siti per individuare tutte le pagine contenute per poi leggerle e indicizzarle. Possono farlo come faremmo noi, ovvero seguendo bottoni, menu e link, ma perché non facilitare loro il compito? Per questo motivo sono nate le "site map", vere e proprie mappe per consentire ai motori di orientarsi nei siti.

Il nostro CMS genera automaticamente una site map completa con tutte le pagine del sito, anche le più nascoste, e questo lo favorisce nel posizionamento sui motori di ricerca.

Verifica la sitemap del nostro sito.

7. Reindirizzamento pagine cancellate

Cosa accade quando sostituiamo un vecchio sito con uno nuovo o semplicemente cancelliamo una pagina dal nostro attuale sito? Google e gli altri motori di ricerca hanno senz'altro memorizzato gli indirizzi di tutte le pagine e associato a ciascuna un posizionamento in base al contenuto. E' ovvio che, se togliamo una pagina senza indicarne una in sostituzione, il povero Google si troverà spiazzato e ci penalizzerà. Voi non lo fareste se, ad esempio vi consigliassero un buon ristorante e poi lo trovaste chiuso? Ecco un esempio di pagina una volta esistente ma non sostituita: www.samit.it/Chi-Siamo.aspx.

Ecco che nasce la necessità di indicare a Google una pagina sostitutiva nel caso quella originale venisse rimossa, come di solito avviene quando si rinnova un sito sostituendolo con uno nuovo. Tecnicamente questa sostituzione prende il nome di "redirect 301 - moved permanently" o "SEO friendly redirect", il reindirizzamento preferito dai motori di ricerca.

Il nostro CMS consente di indicare, per ogni pagina, quale pagina eventualmente l'abbia sostituita. Questo è peraltro un servizio che realizziamo ogni volta che ci troviamo a sostituire un sito precedente, sia nostro che di colleghi. Per questo motivo i nostri siti non incorrono mai in penalizzazioni e anzi si posizionano meglio.

8. Codice HTML moderno e "snello"

Per leggere e comprendere il contenuto testuale delle pagine di un sito, i motori di ricerca devono accedere al codice HTML che le genera così come le vediamo noi e "setacciarlo". Più questo codice è semplice, leggibile e più separa aspetti tecnici da aspetti testuali, più il loro compito è facilitato. Ecco perché siti basati su codice semplice e pulito si posizionano più facilmente.

Il nostro CMS genera automaticamente codice HTML:

  • minimale
  • moderno e aderente agli standard internazionali

Ecco perché i nostri siti si posizionano meglio.

La gestione metadati e metatesti del nostro CMS per la SEO

  • facilita la compilazione dei metadati (HTML Title e Meta tag description)
  • si interfacca automaticamente con il tuo account di Google Analytics
Servizi citati da "Il nostro CMS: caratteristiche SEO"